Sei in: Home » Articoli

Intesa Bankitalia-Agcom su pratiche commerciali scorrette

La Banca d'Italia e l'AutoritÓ Garante per la Concorrenza e il Mercato hanno firmato un protocollo d'intesa, che prevede una forma pi¨ stretta di collaborazione, al fine di tutelare i consumatori nei loro rapporti con gli intermediari, da pratiche commerciali considerate scorrette. In pratica, ciascuna delle due autoritÓ si impegna a trasmettere immediata e tempestiva comunicazione all'altra su eventuali aperture di pratiche nei confronti di determinati intermediari e casi, e l'altra autoritÓ si riserverÓ il diritto di intervento, anche formulando pareri, consigli, osservazioni. E' persino prevista la possibilitÓ di creare gruppi di lavoro congiunti, per meglio analizzare le situazioni, grazie alle diverse competenze acquisite, operando in ambiti differenti.
Previsti anche incontri periodici, per meglio gestire la collaborazione tra i due organismi. L'azione congiunta tra Bankitalia e Agcom mira a rendere pi¨ trasparente il mercato, lottando contro pratiche commerciali scorrette e comportamenti non chiari e opachi ai danni dei clienti. La loro collaborazione apre le porte all'abbattimento di vere e proprie barriere che spesso si creano tra i vari organismi di controllo, sia per un eccesso di tutela del proprio ambito operativo, ma anche per un'eccessiva specializzazione nelle competenze che porta i controlli ad essere troppo segmentati e inefficaci, con rischi di sovrapposizioni o di mancanza di intervento complessivo in alcuni casi.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(28/02/2011 - Emanuele Ameruso)
Le pi¨ lette:
» Multe: quando scadono?
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'Ŕ dietro e chi ci guadagna
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietÓ
» Isee: il software Inps per calcolarlo online
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione Ŕ abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio Ŕ stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF