Sei in: Home » Articoli

Consumatori in presidio davanti alle banche a Genova contro nuove commissioni

Le associazioni dei consumatori Acu, Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Casa del Consumatore, Codacons, Cittadinanzattiva, Lega Consumatori, Movimento difesa del cittadino hanno tutte deciso di organizzare a Genova un presidio, per protestare contro le banche, che starebbero colpendo i risparmiatoricon l'introduzione di una commissione di 3 euro, per i prelievi allo sportello inferiori ai 2000 euro. Si tratterebbe di un vero e proprio balzello, sostengono le associazioni dei consumatori, che mira a disincentivare il ricorso allo sportello e a far defluire i clienti solo verso i bancomat, esponendoli a rischi, soprattutto per gli anziani, essendo i pių indifesi. Altro motivo della protesta annunciata poi č un emendamento a un articolo del decreto Milleproroghe che stravolgerebbe la sentenza della Cassazione sull'anatocismo, facendo perdere milioni di euro a famiglie e imprese, in quanto accorcerebbe di molto i tempi della prescrizione per la richiesta di rimborso dei tassi ingiustamente applicati dalla banca, come sentenziato, appunto, dalla Cassazione. La prescrizione cosė scatterebbe dall'inizio del rapporto, non dalla fine, come invece i giudici avevano stabilito. Iniziative come quelle di Genova sono destinate a moltiplicarsi, dato il forte malessere dei consumatori verso il sistema bancario, avvertito come chiuso alle esigenze altrui.
(25/02/2011 - Emanuele Ameruso)
Le pių lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Avvocati: quali sanzioni in caso di mancato preventivo?
» Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
» Avvocati contro la violenza sulle donne: il progetto Travaw
» Video e foto sui social all'insaputa di chi č ripreso? Ora si rischia il carcere
In evidenza oggi
Divorzio: niente assegno per chi guadagna pių di mille euroDivorzio: niente assegno per chi guadagna pių di mille euro
Video e foto sui social all'insaputa di chi č ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi č ripreso? Ora si rischia il carcere
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF