Sei in: Home » Articoli

Fascicolo sanitario elettronico: dopo intesa Governo-regioni il progetto sarà portato a termine entro il 2012

Lo scorso 10 febbraio sono state approvate in Conferenza Stato – Regioni le Linee guida sul Fascicolo sanitario elettronico, che individuano gli elementi necessari per una omogenea progettazione su base nazionale ed europea. Secondo il progetto entro il 2012 il Fascicolo sanitario elettronico potrà essere disponibile su tutto il territorio nazionale. Come si legge in una nota di Palazzo Chigi "Numerose sono le iniziative in atto volte a migliorare l'efficienza del servizio sanitario attraverso azioni quali la personalizzazione delle cure, la riduzione dell'errore umano e lo sviluppo di una sanità centrata sul cittadino.
Un 'pilastro' su cui basarsi per il raggiungimento di tale obiettivo è il Fascicolo Sanitario Elettronico ('FSE'). Una carta d'identità sanitaria, in grado di migliorare l'assistenza e di permettere un intervento rapido ed efficace in caso di emergenze, realizzando anche un risparmio di risorse". Il Fascicolo sanitario elettronico sarà realizzato dalle Regioni con il consenso dell'assistito e raccoglierà dati e documenti sanitari del paziente in formato digitale conervando così memoria sulla storia clinica del paziente. Nei casi di urgenza i medici potranno così subito inquadrare le problematiche del paziente. L'accesso al Fse - spiega Palazzo Chigi - "potrà avvenire mediante l'utilizzo della carta d'identità elettronica e della carta nazionale dei servizi, nel rispetto delle normative per la protezione dei dati personali".
(21/02/2011 - N.R.)
Le più lette:
» Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
» Case cantoniere e stazioni: in gestione gratis agli under40
» Divorzio: l'ex va mantenuta in nome della solidarietà post-coniugale
» Aste giudiziarie: operativo il portale delle vendite pubbliche
» Avvocati: polizze assicurative da adeguare entro l'11 ottobre
In evidenza oggi
Ciclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metriCiclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metri
Multa di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospettoMulta di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospetto
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF