Sei in: Home » Articoli

Cassazione: Paga i danni la scuola se un cane incustodito morde un alunno nel cortile

cane muso id9763
L'amministrazione scolastica ha l'obbligo di vigilare sulla sicurezza degli alunni e deve predisporre accorgimenti epr evitare che nelle zone di pertinenza della scuola si possano introdurre terzi (persone o animali) che possano arrecare danno agli alunni. Per questo se un cane incustodito morde un alunno nel cortile della scuola a pagare i danni sarÓ l'istituto. E' quanto emerge da una sentenza della terza sezione civile della Corte (la n. 3680/2011) che ha chiaritocome detti obblighi scaturiscono dal fatto stesso dell'iscrizione scolastica. Come si legge nella parte motiva della sentenza, "con l'iscrizione gli alunni sono affidati all'amministrazione scolastica che esplica il proprio servizio attraverso il personale - docente e non - e mediante la messa a disposizione di locali, laboratori etc". Dall'iscrizione deriva dunque a carico dell'istituto "l'obbligazione di vigilare sulla sicurezza e l'incolumitÓ dell'allievo nel tempo in cui questi fruisce della prestazione scolastica in tutte le sue espressioni". Di conseguenza, spiega la Corte "nelle controversie per il risarcimento del danno da lesioni provocate a un allievo dall'aggressione di un cane incustodito avvenuta, in una pertinenza dell'edificio come il cortile, l'attore deve provare che il danno si sia verificato nel corso dello svolgimento del rapporto con la scuola, mentre l'amministrazione ha l'onere di dimostrare che l'evento lesivo Ŕ stato determinato da causa non imputabile, essendo stati predisposti tutti gli accorgimenti necessari a impedire l'ingresso a estranei".
(16/02/2011 - N.R.)
Le pi¨ lette:
» Avvocati e professionisti: Ŕ nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» In arrivo gli sportelli di prossimitÓ, dove non ci sono pi¨ i tribunali
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Trasferimento di strumenti finanziari come ipotesi di donazione diretta ad esecuzione indiretta
» Pensioni: riscatto gratis laurea legato al merito
In evidenza oggi
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Avvocati e professionisti: Ŕ nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: Ŕ nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF