Sei in: Home » Articoli

Multe: GDP di Bari annulla multe in ZSR

auto sosta id9668
Una sentenza in favore degli automobilisti arriva da Bari, dove un Giudice di Pace ha annullato la sanzione a carico di un automobilista, che aveva sostato in un'area ZSR (Zona Sosta Regolamentata), senza il fatidico grattino, accogliendo così le istanze degli Avvocati dei Consumatori (AdC), i quali avevano contestato la validità della multa, rifacendosi al Codice della Strada, dove tale regolamentazione delle aree ZSR non esiste ancora. Secondo i consumatori, infatti, il Ministero dei Trasporti dovrebbe emanare una regolamentazione in materia, affinché sia valida l'istituzione di una ZSR, e il comune, successivamente, dovrebbe emanare una delibera applicativa della regolamentazione del ministero.
In assenza dei due atti, rileva e conferma il Giudice di Pace, in effetti, la sanzione pecuniaria non sarebbe valida. La sentenza di Bari, pur riguardando il caso specifico, in realtà, potrebbe aprire la strada a tutta una serie di ipotesi di annullamento, in ogni parte d'Italia, che sgraverebbe gli automobilisti da ciò che spesso viene avvertito come un'angheria degli enti locali nei loro confronti. Sempre a Bari, qualche giorno fa, un Giudice di Pace aveva annullato un'altra multa del Comune, per sosta in area ZSR, in quanto, contrariamente a quanto prescritto dall'art. 7 del Codice della Strada, non vi erano nelle vicinanze aree di sosta gratuita.
(02/02/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos'è e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Carta d'identità elettronica: al via da oggiCarta d'identità elettronica: al via da oggi
Contratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitoreContratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitore
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF