Sei in: Home » Articoli

Dal 9 febbraio in vigore ne norme del codice della strada che prevedono sanzioni più severe per neopatentati

autovelox
Entreranno in vigore il 9 febbraio 2011 le norme del Codice della strada contenti limitazioni per i neopatentati. Lo fa sapere il Consiglio dei Ministri in una nota in cui emerge che nei primi tre anni dal conseguimento della patente di guida B, questi soggetti potranno condurre vetture con potenza relativa a 55 kW/ton e con potenza massima assoluta di 70 kW e non potranno superare i 100 Km/h sulle autostrade e i 90 Km/h sulle strade extraurbane principali. In caso di violazioni di tali limitazioni, il neopatentato può subire una multa di 148 euro che si affianca alla sanzione amministrativa accessoria di sospensione della patente per un minimo di due ad un massimo di otto mesi. Le sanzioni si inaspriscono se il neopatentato, sorpreso a circolare oltrepassando i limiti di guida e di velocità, non ha superato i venti anni di età: in questo caso sarà soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 152 a 608 euro nonché alla sanzione amministrativa accessoria della sospensione della validità della patente (da due ad otto mesi). Per un approfondimento sul nuovo codice della strada, clicca sui link correlati qui sotto indicati.
Vedi anche il testo del Codice della strada
(30/01/2011 - Luisa Foti)

Link correlati:
http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/ddl_sicurezza_stradale/index.html/
http://www.studiocataldi.it/argomenti.asp?codice=292

Le più lette:
» Addio ai voucher, arriva il lavoro breve e intermittente liberalizzato
» Appalto: la garanzia per vizi e difformità dell'opera
» Caduta per la strada: quando si può parlare di insidia
» Avvocati: oggi la manifestazione nazionale a Roma contro la Cassa Forense
» Asili nido: al via il bonus di mille euro
In evidenza oggi
Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causaStrisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuitiAvvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF