Sei in: Home » Articoli

Adiconsum, livello inaccattebile succo di arance in bevande

L'Adiconsum approva pubblicamente il progetto della Coldiretti per i produttori della Piana di Gioia Tauro, che prevede una filiera, in cui dovrebbe avvenire una più equa e razionale ripartizione del valore aggiunto. In sostanza, una delle proposte della Coldiretti locale, sostenuta da Adiconsum impegnerebbe i partecipanti al progetto di utilizzare una percentuale minima congrua di succo di arance nelle bevande, ben oltre il limite minimo normativo del 12%. L'Adiconsum prosegue, sostenendo che produrre aranciate con il solo 3% di arancia è qualcosa di inaccettabile per il consumatore, soprattutto in quanto tali bevande vengono fatte pagare come se prevedessero una presenza alta di succo di arancia. Bisogna, invece, continua l'associazione, premiare le aziende che si impegneranno nel loro progetto di realizzare bevande con succhi di arancia a livelli accettabili, e punire le aziende che approfittano delle normative europee. Inoltre, questo il pensiero dei consumatori e della Coldiretti, un maggiore uso di arance consentirebbe di creare maggiore ricchezza tra i produttori locali, potendola distribuire meglio lungo la catena produttiva, assicurando salari più dignitosi ai coltivatori e contadini e ai produttori. Una misura, proseguono, che si renderebbe ancora più necessaria in Calabria, dopo i moti degli immigrati a Rosarno, che ha impresso alla zona e a tutta la regione il marchio di “razzista”.
(20/01/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» Processo civile: l'opposizione all'esecuzione
» Designer e architetti: come sfruttare al meglio gli smartphone
» Addio al genitore collocatario: la prima sentenza del tribunale di Lecce
» Equitalia cerca avvocati: domande entro il 27 giugno
» Vaccini: multe fino a 7.500 euro per i genitori e sospensione della potestà
In evidenza oggi
I figli devono garantire assistenza morale e materiale ai genitori anzianiI figli devono garantire assistenza morale e materiale ai genitori anziani
Divorzio: assegno anche se la ex rifiuta di lavorareDivorzio: assegno anche se la ex rifiuta di lavorare
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF