Sei in: Home » Articoli

Sicurezza stradale: arrivano le 'sentinelle' del traffico

incidente
E' stato presentato ieri alla Camera il progetto "case rosse". Un'iniziativa della Fondazione Guccione che si pone l'obiettivo di interessare in prima persona i cittadini perchè "affrontino la sicurezza stradale come vera e propria questione sociale, anche se non hanno mai avuto a che fare con la morte sulla strada". Si parla di 'sentinelle' a cui dovrebbe essere assegnato il compito di vigilare sul territorio e controllare l'impatto ambientale del traffico. Secondo il presidente della Fondazione l'iniziativa deve interessare non solo le grandi città ma anche i piccoli comuni e deve anche servire per dare una aiuto ai familiari delle vittime di incidenti stradali. Quando parla di "case rosse" la Fondazione intende richiamare "il sangue delle vittime". "Stiamo pensando - spiega Guccione - ad un piccolo spazio di 20-25 metri quadri in cui persone competenti, aiutate da psicologi, possano prestare soccorso a chi perde qualcuno in un incidente stradale".
Altre informazioni su questo argomento
(19/01/2011 - N.R.)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolarlo online e il calcolo manuale
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Appalto: la garanzia per vizi e difformità dell'opera
» Avvocati: oggi la manifestazione nazionale a Roma contro la Cassa Forense
In evidenza oggi
Contratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitoreContratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitore
Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causaStrisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF