Sei in: Home » Articoli

POSTA e RISPOSTA: multe e dintorni (25^ puntata)

posta e risposta id9497
Prevenzione, non repressione: questa in sintesi l'opinione espressa dal nostro lettore ANTONINO CANTA: "ma cosa deve fare un poveraccio che, non mille ma 514,00 euro di pensione al mese, deve sostenersi lui e magari una moglie? purtroppo oggi è sempre piu facile incappare in qualche multa. Però faccio una considerazione: se il vigile si mettesse all'inizio del divieto e non alla fine per multare non sarebbe piu corretto ed eviterebbe eventuali incidenti, mi spiego prevenire non reprimere. E molte multe non ci sarebbero più,grazie antonino canta". Bella la metafora! Grazie a Lei, caro Sig. Carta.
Scrive MAX (mail identificata): "Siamo proprio in un paese alla deriva. Una persona dovrebbe pagare una multa per omissione dei dati del conducente comunque? Quali dati? Se come proprietario non ricordo chi era al volante in quel giorno (posso non ricordarlo dopo mesi dall'infrazione?) perché devo comunicarli se ho intenzione di fare ricorso al Giudice di Pace? Se per una sentenza di tale giudice occorrono anni è colpa del cittadino? E' evidente che se l'auto la usa solo il proprietario che non intende fare ricorso allora solo in questo caso ha il dovere di inviare i suoi dati a chi di dovere. Max". Ho già espresso il mio pensiero su tale disposizione di legge: è demenziale ed incostituzionale. Studio Cataldi ringrazia anche Max per il suo contributo che non fa una piega. A presto, sempre su questi schermi!
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(07/01/2011 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF