Sei in: Home » Articoli

Cassazione: abbracci a segretaria? Atti di violenza sessuale

Gli abbracci alla segretaria sono veri e propri atti di violenza sessuale. Rischia dunque una pesante condanna penale il capo che, approfittando della confidenza instauratasi negli anni con la sua segretaria, si prende la liberta' di abbracciarla. Lo ha stabilito la Cassazione che ha respinto il ricorso di Fernando C., un 56enne titolare di un'azienda di Poggibonsi, condannato ad un anno e tre mesi di reclusione (inclusivi dei doppi benefici di legge) per aver costretto Laura B., sua segretaria personale da quindici anni, a ''subire atti sessuali consistiti in abbracci''. Per i giudici di piazza Cavour, il datore di lavoro che si comporta in questo modo con la segretaria puo' meritare anche il carcere.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(22/05/2003 - Adnkronos)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF