Sei in: Home » Articoli

Cassazione: si alla compensazione tra imposte eterogenee

Si alla compensazione della imposte diverse tra loro. È quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 23787 depositata il 24 novembre 2010. La Corte ha precisato che la compensazione è uno dei principi ispiratori del nostro ordinamento, da sempre, già prima dell'approvazione dello statuto dei lavoratori, al fine di diminuire il peso dell'entità dell'acconto dell'imposta. “Il raffronto fra le (normative, legge artt. 1 e 2, comma 4 della legge n. 97 del 1977, art. 4, comma 3 del d.l. n. 69 del 1989 e art. 2 del d.l. n. 417 del 1991) – si legge dalla parte motiva della sentenza - denota un allargamento verso l'ammissibilità della compensazione tra diverse imposte non essendo ripetuta la limitazione “distintamente per ciascuna imposta”.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(25/11/2010 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF