Sei in: Home » Articoli

Codacons chiede alla procura sequestro delle sigarette elettroniche nocive

sigaretta id9341
Dopo che l'Oms ha lanciato l'allarme sulla presunta pericolositÓ delle sigarette elettroniche, che non aiuterebbero a smettere di fumare e conterrebbero delle sostanze nocive il Codacons ha deciso di inviare una segnalzione al Ministero della salute e si Ŕ rivolto anche alla Procura. In un comunicato stampa l'associazione spiega: "Alla luce delle rilevanze dell'Oms, e a tutela dalla salute dei cittadini italiani, abbiamo chiesto il sequestro immediato delle sigarette elettroniche commercializzate nel nostro paese che non indichino chiaramente in etichetta le sostanze contenute, o che riportino gli ingredienti nocivi". Nel frattempo il Tribunale di Palermo - ricorda l'associazione - ha disposto una consulenza tecnica per accertare se vi sia il nesso di causalitÓ tra la morte di un fumatore e la sua dipendenza dal fumo.
Per i suoi eredi il Codacons aveva avviato un contenzioso ed ora il Giudice ha chiesto di verificare anche gli additivi contenuti nelle bionde. Come si legge nel comunicato dell'associazione "di recente il Codacons aveva svelato i risultati di uno studio svizzero che dimostrava come lo scopo degli oltre 200 additivi inseriti nelle sigarette sia quello di aumentare la dipendenza nei fumatori".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(25/11/2010 - N.R.)
Le pi¨ lette:
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Cassazione: non presentarsi all'udienza Ŕ remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Colpo di frusta: niente risarcimento senza TacColpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero creditiStalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF