Sei in: Home » Articoli

POSTA e RISPOSTA: filtro in Cassazione (13^ puntata)

L'Avv. Giuseppina (Giusi) SIMONELLI del Foro di Palermo condivide il concetto contenuto nel mio pezzullo del 5 nov '10 intitolato 'INAMMISSIBILITA' DEI RICORSI in Cassazione: gioire per un rigetto nel merito': "Complimenti, egregio collega, ha espresso in maniera eccelsa un pensiero condiviso da molti di noi. Sarebbe auspicabile che le sue parole facessero riflettere coloro che tanto si vantano di essere 'giusti e competenti'. Il mio commento riguarda le Sue valutazioni circa l'operato della corte di cassazione anche con riguardo al "filtro" ed al principio di autosufficienza del ricorso. Le ribadisco i miei complimenti per la luciditÓ del giudizio espresso". Rossori dalle gote del Portale ed in ogni caso grazie tante alla Collega.
A dire il vero anche altri Colleghi mi hanno espresso consonanza di idee. A tacer della soddisfazione per complimenti che comunque non merito, si potrebbe intavolare una discussione sul tema del filtro in Cassazione. Se l'intento era quello di falcidiare i nostri ricorsi non per cinismo o accanimento terapeutico ma per smaltimento rapido dell'arretrato (la parola smaltimento, per˛, mi fa pensare -ahimÚ- a qualche cosa che tracima nelle strade di Napoli), allora il proposito Ŕ miseramente fallito. Infatti, chi bazzica la Corte di Piazza Cavour sa bene ch'Ŕ stata istituita in Cassazione un'apposita Sezione FILTRO, con relativa previsione tabellare. Essa ricalca ed ufficializza la struttura unificata giÓ operante ante Riforma '09, istituita con provvedimento del Primo Presidente del 2005 con collegi composti da cinque Ermellini per ogni sezione. Paradossalmente la procedura congegnata per delibare sull'ammissibilitÓ in camera di consiglio aggrava il lavoro dei pur laboriosi Ermellini; Ŕ come se un pizzaiolo mosso dal sano proposito di fare la sera pi¨ pizze in minor tempo, fosse autocostretto ad un lavoro PREPARATORIO che lo obbligasse ad impiegare molto pi¨ tempo di prima al mattino. Tengo a precisare, comunque, che in Cassazione ci sono Magistrati fantastici che hanno fatto la storia giudiziaria di questo Paese e sapranno senz'altro ripristinare un giusto equilibrio tra esigenze di smontamento dell'arretrato che si accumula e sacrosante istanze di giustizia provenienti dalle parti per il tramite dei loro avvocati. Il form qui sotto Ŕ pronto per essere utilizzato per il racconto delle Vostre esperienze e per considerazioni sempre assai gradite.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(26/11/2010 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilitÓ civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le pi¨ lette:
» EreditÓ: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Risarcisce il cliente l'avvocato che dimentica di iscrivere la causa e mente sul punto
» Tradimento: quello "programmato" diventa di moda tra i mariti
» Mobbing e risarcimento danni: come dimostrare di aver subito una persecuzione
» Avvocato censurato se non assolve l'obbligo della formazione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF