Sei in: Home » Articoli

Approvate le indicazioni per la valutazione del rischio da stress lavoro-correlato

La Commissione Consultiva Permanente per la salute e sicurezza sul lavoro ha approvato, alla riunione del 17 novembre 2010, le indicazioni necessarie alla valutazione del rischio da stress lavoro-correlato di cui all'art. 28, comma 1-bis, D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81. Lo stress lavoro-correlato, descritto all'art. 3 dell'Accordo Europeo dell'8 ottobre 2004, definito quale "condizione che pu essere accompagnata da disturbi o disfunzioni di natura fisica, psicologica o sociale ed conseguenza del fatto che taluni individui non si sentono in grado di corrispondere alle richieste o aspettative riposte in loro". La valutazione del rischio da stress lavoro-correlato parte integrante della valutazione dei rischi e viene effettuata dal datore di lavoro avvalendosi del Responsabile del Servizio di Prevenzione e protezione con il coinvolgimento del medico competente e previa consultazione del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. L'obbligo di effettuare la valutazione dei rischi da stress lavoro-correlato avr decorrenza dal 1 gennaio 2011, data dalla quale i datori di lavoro pubblici e privati dovranno effettuare la valutazione delle fonti di rischi da stress ed inserirle nel documento aziendale, sulla base delle indicazioni di cui alla Lettera Circolare del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali del 18 novembre 2010.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(23/11/2010 - L.S.)
Le pi lette:
» In arrivo il "congedo mestruale"
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Autovelox: nei centri abitati serve la pattuglia
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF