Sei in: Home » Articoli

POSTA e RISPOSTA: abolire la professione di notaio? (12^ puntata)

L'Avv. Michele MANENTE del Foro di Treviso (Studio Cataldi coglie l'occasione per rivolgere un caloroso abbraccio alle popolazioni venete di recente colpite dall'alluvione, con il vivo augurio che la situazione di normalità venga ripristinata al più presto con il minor disagio possibile) ci ha inviato un commento a quanto ha formato oggetto della rubrica di Posta del 19 nov '10; a lui la parola: 'L'Avv. Nicoletta TATEO del Foro di Vigevano ha scritto: "la responsabilità certificativa dei notai non giustifica più la loro funzione, potendo essere svolta da impiegati abilitati ed ugualmente responsabili (ed anzi più responsabili, posto che, se organizzato come servizio pubblico, sarebbe sottoposto ad una supervisione e quindi configurabile una concreta responsabilità)." A quanto mi risulta la professione notarile è già sottoposta a supervisione con cadenza biennale da parte dei Conservatori degli Archivi Notarili, i quali - peraltro- possono deferire ad un giudizio presieduto da un magistrato di Corte d'Appello il notaio che sia incorso in violazioni alla legge (comune e notarile). Possiamo dire altrettanto della nostra professione legale?" Ringraziamo per il gradito contributo che ha apportato alla discussione il Collega trevigiano, che vanta interessi professionali prevalentemente nei settori della contrattualistica civile, tributaria ed internazionale, e rimaniamo sempre in debito dell'alluvionale pacchetto di dispacci, in corso di riordino, giunti sul tema, che sta davvero appassionando i nostri visitatori: beninteso, il form qui sotto può essere liberamente ancora utilizzato per chiose.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(23/11/2010 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Avvocati: la pennichella può aiutare a vincere le cause
» Telecamere negli ospizi: approvata la prima legge regionale
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda?
» Commette reato per il praticante che si spaccia per avvocato
In evidenza oggi.
Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
Lavoro: la pausa caffè non è reato
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF