Sei in: Home » Articoli

Insieme alla Cina per potenziare il mercato delle “auto verdi”.

Nonostante la Cina non sia di certo tra i Paesi più virtuosi in materia di rispetto dell'ambiente, forse proprio per colmare il gap ecologico che li separa dall'Occidente, è sicuramente in cima alla graduatoria delle potenze che, almeno nell'ultimo periodo, stanno investendo maggiormente in fonti di energia rinnovabili e con bassi livelli di inquinamento. Consapevole di ciò, l'Italia ha iniziato un cammino di avvicinamento e collaborazione con il colosso cinese, soprattutto per quanto concerne la mobilità sostenibile. Negli ultimi anni, infatti, numerose imprese italiane, operanti in special modo del settore auto e componentistica, hanno tessuto una fitta rete di contatti e scambi commerciali con imprese cinesi, soprattutto dopo lo slancio rappresentato dalla realizzazione della nota joint venture fra Fiat e un'azienda cinese per la costruzione di automobili in Cina.
Nel quadro di questi rapporti si aggiunge un altro importante elemento di rilancio: lo scorso 7 ottobre è stato sottoscritto dal Ministro dell'ambiente Stefania Prestigiacomo e dal Ministro della scienza e della tecnologia della Repubblica Cinese Wan Gang un protocollo d'intesa che ha lo scopo di incoraggiare ulteriormente gli scambi tra il nostro Paese e la Repubblica Popolare Cinese per quanto riguarda il sostegno della green economy e la lotta all'inquinamento. In particolare l'Italia è stata scelta come partner per l'attuazione del progetto denominato “Mille auto elettriche/ibride in 10 città”, proposto nel 2009 dal governo cinese.
(22/10/2010 - V.Z.)
Le più lette:
» Avvocati: fino a 500 euro al mese di contributi per pagare i praticanti
» Autovelox e tutor: al via le nuove regole
» Come si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema Corte
» Conversione del pignoramento: la duplice ratio dell'art. 495 Cpc
» Diritti d'autore: pagare la Siae non basta, Soundreef ottiene decreto ingiuntivo per concerto Fedez
In evidenza oggi
Addio compenso per l'avvocato poco accortoAddio compenso per l'avvocato poco accorto
Vietare alla moglie di truccarsi integra il reato di maltrattamenti in famigliaVietare alla moglie di truccarsi integra il reato di maltrattamenti in famiglia
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF