Sei in: Home » Articoli

Interventi tempestivi contro l'inquinamento: dall'U.E. arriva un prezioso strumento.

E' noto come, soprattutto negli ultimi anni, le politiche comunitarie si stiano concentrando sulla lotta all'inquinamento: basti pensare agli incentivi per le energie rinnovabili e a minore impatto ambientale, ai progetti per incrementare la mobilità sostenibile, al divieto di utilizzare buste di plastica a partire dal 1 gennaio 2011 e, a livello mondiale, agli sforzi che si stanno compiendo per far allineare le grandi potenze più inquinanti a degli standard ecologicamente più tollerabili. Ebbene, lungo questa scia virtuosa, si colloca il recente progetto innovativo denominato "Intamap", realizzato da ricercatori di numerosi Paesi aderenti e costato ben 1,8 milioni di fondi Ue.
Si tratta di un software basato su un sistema di mappe, aggiornate in tempo reale, in grado di individuare tempestivamente e accuratamente la localizzazione di ogni possibile fonte di inquinamento, monitorandone l'eventuale spostamento e la sua evoluzione. Grazie all'utilizzo di tale prezioso strumento, le autorità pubbliche (e non solo) potranno conoscere nel dettaglio il luogo, la gravità e l'andamento di una situazione di pericolo ambientale e saranno finalmente in grado di intervenire in modo mirato e proporzionato. Anche le scelte cruciali come quella di evacuare una certa zona potranno da oggi essere prese con maggiore cognizione di causa, anche perché il programma opera sulla base dei dati forniti da punti di rilevamento che, sia per il loro numero, che per la loro localizzazione, risultano assai più attendibili di quelli utilizzati finora.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(25/10/2010 - V.Z.)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF