Sei in: Home » Articoli

Rembado: giusto sconsigliare carcere preventivo per studenti bulli

Giorgio Rembado, presidente dell'Associazione Nazionale Presidi, commentando la recente sentenza della Corte di Cassazione che dice no al carcere preventivo per gli studenti bulli ha dichiarato durante un'intervista all'AdnKrnos, di condividere la decisione. Rembado pone l'attenzione prima di tutto sul ruolo della scuola: "anche le scuole dovrebbero prima di tutto tentare di recuperare questi casi anziche' guardare alla funzione afflittiva. La funzione di recupero, in generale, e' scarsamente adottata nel nostro Paese ma dovrebbe valere ancora di piu' quando in ballo ci sono dei minorenni". "Ovviamente - continua Rembado - di fronte ad una sentenza passata in giudicato e' giusto che gli studenti che si sono resi protagonisti del bullismo subiscano la decisione dei giudici ma nel frattempo mi pare che sia condivisibile sconsigliare il carcere preventivo.
In ogni caso la scuola dovrebbe sempre cercare di recuperare i ragazzi".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(18/10/2010 - N.R.)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF