Sei in: Home » Articoli

Cassazione, niente discriminazioni e preconcetti nei confronti di imputati extracomunitari

La Cassazione dice basta ai giudizi sommari e alle sentenze che adottano la linea dura solo contro chi Ŕ extracomunitario. Gli ermellini invitano i colleghi a non infierire sugli immigrati con decisioni inflessibili adottate sulla sola base di preconcetti. Non Ŕ raro infatti che gli extracomunitari ricevano un trattamento diverso rispetto ai connazionali per fatti sostanzialmente analoghi. Piazza Cavour ha quindi invitato a decisioni non discriminatorie occupandosi di un caso in cui non era stata concessa la sospensione condizionale della pena ad un immigrato accusato del tentativo di furto di un'autovettura. I giudici di merito avevano adottato una linea dura per il fatto che, nonostante la sua incensuratezza, era un "cittadino extracomunitario privo di validi referenti sul territorio nazionale ed in particolare di stabile attivita' lavorativa". I magistrati su questi presupposti avevano ritenuto "non presumibile che l'imputato si astenga dal commettere altri reati" e per questo negavano la sospensione condizionale della pena.
Altre informazioni su questa sentenza
(19/09/2010 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» Trasferimento ex legge 104: l'istanza di cambio incarico non pu˛ essere trascurata dall'amministrazione
» Caregiver: in arrivo fino a 1.900 euro per chi assiste un familiare disabile
» Assicurazione avvocati: al via il countdown per l'obbligo di polizza
» Codice della strada: al via le multe europee
» Tabelle millesimali condominio: la Cassazione fa il ripasso
In evidenza oggi
Telefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal clienteTelefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal cliente
Avvocato: niente responsabilitÓ per il solo fatto di aver commesso un erroreAvvocato: niente responsabilitÓ per il solo fatto di aver commesso un errore
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF