Sei in: Home » Articoli

Privacy: il garante stila un vademecum dedicato alla scuola

La privacy deve essere garantita anche tra i banchi di scuola. Lo sottolinea il Garnte che ha messo a punto un vademecum per evidenziare quali comportamenti si possono tenere e quali invece violano la privacy. Gli interrogativi a cui il garante vuole dare risposta sono tanti. Si va dall'uso dei videofonini, alle riprese delle recite scolastiche, all'istallazione di telecamere sino alla pubblicazione degli scutrini. La guida del garante non è rivolta solo a presidi ed insegnanti ma anche a studenti e genitori e si pone l'obiettivo di assicurare un corretto trattamento dei dati personali anche in ambito scolastico. "Oltre a chiarimenti sulla corretta applicazione della normativa in materia di protezione dei dati personali - si legge in una nota pubblicata sul sito istituzionale del Garante - la guida fornisce indicazioni generali tratte da provvedimenti, pareri e note del Garante". Chi desidera ricevere l'opuscolo può farne richiesta all'Ufficio relazioni con il pubblico (urp@garanteprivacy.it)
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(18/09/2010 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF