Sei in: Home » Articoli

Omosessuali dichiarati e servizio militare: in Usa sarà possibile

Un giudice federale Usa che merita la menzione, Virginia Phillips, ha dichiarato che la legge che proibisce agli omosessuali di prestare servizio nell'esercito degli Stati Uniti se divulgano la loro condizione sessuale non è conforme al dettato costituzionale. Era la prassi del "don't ask, don't tell" (non chiedere, non dire), che consentiva ai gay di prestare servizio militare se non divulgavano pubblicamente il proprio orientamento sessuale. La decisione giudiziale è la maggiore azione legale contro la legge promulgata nel 1993 da Bill Clinton, che da anni suscitava polemiche e che l'Amministrazione Obama ha in progetto di modificare. Se ne parlò ai primi di febbraio 2010 ed anche il Comandante supremo delle forze armate, l'ammiraglio Mike Mullen, assentì: “è la cosa giusta da fare”. I tempi sembrano essere decisamente mutati e maturi: se negli anni '90 solo il 45% degli Americani si diceva favorevole agli omosessuali nelle forze armate, nel frattempo la percentuale sale al 75%. La civiltà si muove per piccole, magari marginali, ma inesorabili conquiste. I divieti, invece, non fanno che esacerbare i problemi aperti. Ai miei tempi all'interno delle Forze Armate del glorioso Esercito Italiano c'erano eccome omosessuali, ma non mi risulta che si sia mai, nelle caserme anche popolose ove sono stato un anno a lavorare per la Patria quale scaglione "sesto ottantotto", verificato un problema.
Temo piuttosto gli stupidi e gli ipocriti, a prescindere dalle preferenze sessuali e dalla squadra per cui tifano.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(12/09/2010 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Risarcisce il cliente l'avvocato che dimentica di iscrivere la causa e mente sul punto
» Tradimento: quello "programmato" diventa di moda tra i mariti
» Mobbing e risarcimento danni: come dimostrare di aver subito una persecuzione
» Avvocato censurato se non assolve l'obbligo della formazione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF