Sei in: Home » Articoli

Cassazione: Inps deve pagare TFR a lavoratore anche se impresa non può fallire perchè decorso anno da cessazione attività

Il fondo di Garanzia dell'Inps è tenuto a pagare il TFR al lavoratore in caso di insolvenza del datore di lavoro anche se quest'ultimo non può essere dichiarato fallito perchè ha cessato l'attività da oltre un anno. In tal caso - spiega la Corte (Sentenza n.17740 /2010) - opera la disposizione dell'art. 2, quinto comma della legge n. 297 del 1982 secondo cui "il soggetto obbligato al pagamento è l'INPS alle condizioni previste dal comma stesso, essendo sufficiente, in particolare, che il lavoratore abbia esperito infruttuosamente una procedura di esecuzione, salvo che risultino in atti altre circostanze le quali dimostrano che esistono altri beni aggredibili con l'azione esecutiva".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(29/08/2010 - Notiziario)
Le più lette:
» Mediazione e negoziazione assistita: casi di obbligatorietà e aspetti procedurali
» Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Milleproroghe: le misure per gli avvocati
» L'appello incidentale nel processo del lavoro
In evidenza oggi.
Falsi certificati di malattia: carcere e multe fino a 1.600 euro anche per il medico
Avvocati: nullità della notifica dell'atto di appello eseguita nei confronti del difensore non più iscritto all'albo
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF