Sei in: Home » Articoli

Autovelox: Cassazione, obbligo di comunicazione dei dati del conducente

La Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza n. 16674 del 16 luglio 2010, ha ribadito la necessità di comunicazione dei dati del conducente del veicolo in caso di violazione del limite di velocità rilevato per mezzo delle apposite apparecchiature. L'automobilista che intenda impugnare la multa per eccesso di velocità è onorato dall'obbligo di fornire i dati anagrafici dell'effettivo trasgressore, in modo tale da soddisfare l'obbligo di delazione. L'omessa comunicazione dei dati, secondo i giudici di legittimità, configura infatti una violazione del tutto autonoma rispetto all'illecito che ne costituisce il suo presupposto. Con la conseguenza che anche nel caso in cui la multa venga annullata, l'omessa comunicazione dei dati rimane un illecito sanzionabile in modo autonomo.
(28/08/2010 - Elisa Barsotti)
Le più lette:
» Avvocati matrimonialisti: l'alienazione parentale deve diventare reato
» Avvocato madre: arriva il legittimo impedimento per legge
» Divorzio: scacco matto all'assegno per la ex
» Divorzio finto per pagare meno tasse: sono oltre 6mila
» Legge 104: nuove regole per chiedere i permessi
In evidenza oggi
Addio, Professore!Addio, Professore!
Separazioni online: le prime a VicenzaSeparazioni online: le prime a Vicenza
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

La riforma del processo penale è legge
Le novità e il testo