Sei in: Home » Articoli

Garante privacy: niente webcam in negozio se lavoratore non è tutelato

Il Garante per la Privacy ha bloccato le videoriprese di due webcam installate all'interno di due negozi che non rispettavano lo Statuto dei lavoratori. Le telecamere erano state sistemate per ragioni di sicurezza ma il gestore non aveva tenuto conto delle norme che vietano il controllo a distanza dei dipendenti. La decisione del Garante è intervenuta dopo la segnalazione di una ex addetta alle vendite. L'Autorità ha accertato che non erano stati apposti cartelli per segnalare la presenza delle webcam e non aveva rispettato le procedure a tutela dei lavoratori. Tali norme impongono al datore di lavoro, che intenda istallare impianti audiovisivi e similari, di procedere ad un previo accordo con le rappresentanze sindacali aziendali.
Se queste mancano l'accordo va fatto con la commissione interna, oppure si deve ricorrere all'Ispettorato del lavoro.
Altre informazioni su questo argomento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(24/07/2010 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Divorzio: arrivano gli hotel che aiutano le coppie a lasciarsi
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Accesso agli atti: dalla legge 241 alla riforma Madia
In evidenza oggi
Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionaliRisarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
Gratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocatiGratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF