Sei in: Home » Articoli

Questione Giustizia: intervista esclusiva al 'Polpo PAUL'

Oberhausen, Nord Reno-Westfalia, trenta chilometri da Dusseldorf, acquario marino della città extracircondariale che vanta circa 218.000 abitanti e l'essere animale più famoso del mondo. Domanda Pms: Polpo PAUL, perché hai deciso di concedere la Tua prima intervista proprio al Portale Studio Cataldi? “Guarda, ho moltissimi interessi e non ho soltanto la testa nel pallone come si vuol far credere. Mi sono imbattuto in una notizia a firma del Tuo Direttore di qualche giorno fa ed allora …”. D.: Scusa se sono indiscreto, qual è l'intervento che Ti è piaciuto così tanto? R.:”La Tua news sui pipistrelli nello studio legale era orripilante, con tutto il rispetto per la categoria dei chirotteri; mi riferivo, invece, a quella del 3 luglio 2010 sul reato di maltrattamento degli animali – Art. 544-ter Codice Penale ("Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o a fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche ecologiche è punito con la reclusione da tre mesi a un anno o con la multa da 3.000 a 15.000 euro. La stessa pena si applica a chiunque somministra agli animali sostanze stupefacenti o vietate ovvero li sottopone a trattamenti che procurano un danno alla salute degli stessi. La pena è aumentata della metà se dai fatti di cui al primo comma deriva la morte dell'animale"), un delitto contro il SENTIMENTO per gli animali – Sentenza n°24734 del 2010 con la differenziazione tra l'Art. 638 Codice Penale (uccisione o danneggiamento di animali altrui), disposizione che rientra nel novero dei delitti contro il patrimonio ed in cui il bene protetto consiste nella proprietà privata dell'animale, Se nel primo caso l'animale è tutelato come bene patrimoniale e la consapevolezza dell'appartenenza di esso ad un terzo soggetto, parte offesa, è un elemento costitutivo del reato, nel secondo caso, quello del suddetto Art. 544-ter CP, ciò che rileva è la condotta lesiva dell'integrità dell'animale stesso”. Paul, parli come un giureconsulto navigato. E' vero, a proposito, che nuotavi nelle acque italiane dell'Isola d'Elba? R.:”Per dirTela proprio tutta, di tutta ‘sta notorietà avrei fatto volentieri a meno: me ne sarei stato libero in natura a godermi i tre anni della vita media di un polipo; non Ti nascondo, però, che la Germania mi piace molto più dell'Italia, che mi appare come una nazione al collasso finanziario, economico, morale. Come ho saputo compulsando la stampa, la mia addestratrice Verena mi catturò nell'aprile 2010 nelle acque dell'Isola toscana quando ero un piccino di appena quattro settimane e non ero più lungo di un righello da un decimetro, mentre adesso hai visto che pezzo di polipo sono! E dire che l'acquario di Oberhausen mi ha pagato appena €179,00 quando ero stato parcheggiato presso una struttura di Coburg. Quindi, non è affatto vero come si è ascoltato in tv, semenzaio di notizie errate o distorte, che ho due anni e mezzo e sono prossimo alla decadenza senile”. Paul, questo io non l'ho mai pensato! Hai azzeccato praticamente tutto, contro ogni regola probabilistica, hai dato la Serbia vittoriosa sulla Germania, rischiando di finire in pentola. R.:”Lo sai che Zapatero è molto preoccupato per le mie sorti dopo che mi sono schierato con la Spagna e vorrebbe adottarmi: alcuni facinorosi tedeschi minacciavano di farmi la pelle e cuocermi. Ma sono stato felice quando Andrés Iniesta, quel bravo centrocampista tutto fosforo delle Furie Rosse, ha innalzato, invece della Coppa plasmata dallo scultore Silvio Cazzaniga, un polpo di plastica rossa”. In effetti, hai azzeccato proprio tutto, finanche il risultato della finalina per il terzo posto. Parlami un attimo di cosa prevedi per la Giustizia italiana. R.:”Senti, io so tutto, azzecco ogni previsione, ma la situazione in cui siete invischiati è talmente grave che neppure io posso fare i miracoli; vorrei ricordarTi (sarai sicuramente scarso in storia del diritto) che Giustiniano giunse al potere nel 527 d.C. ed il primo problema che si pose fu quello della lungaggine delle cause civili. Ebbene, il suo Codice di riordino di tutta la materia entrò in vigore il 7 aprile 529 con una compilazione che è tuttora valida. Può essere considerato finanche il padre dei testi accademici di Istituzioni di Diritto per la gioventù desiderosa di apprendere con metodo (cupida legum iuventus, la squadra bianconera non c'entra ovviamente). Voi, da un periodo di tempo di gran lunga superiore, state discutendo su come regolamentare le intercettazioni telefoniche ed ambientali perché i cittadini morirebbero di paura dal sentirsi violata la privacy e su come limitare il diritto dei cittadini ad essere informati; sbaglio o tra poco tempo Vi manderanno gli Ispettori dell'ONU per vigilare su come legiferate? Prima Vi eravate inventati il cosiddetto processo breve che avrebbe mandato al macero pressoché tutti i giudizi penali pendenti; quando ho sentito quella dell'AUSILIARIO del giudice che dovrebbe conseguire non si sa quali roboanti risultanti di abbattimento del contenzioso, sulle prime ho pensato che sarebbe stata preferibile l'amnistia civile, chi ha avuto, ha avuto, scurdammoce o'passato; fate una cosa: portate i libri in tribunale, dichiarate il default della Giustizia e portatemi tutti i cinque milioni di processi civili: Ve li deciderò tutti io in men che non si dica: penso di acchiapparci molto meglio di un ausiliario del giudice!” - Caro Direttore, l'oracolo Paul ha stroncato e destrutturato definitivamente ogni mia speranza di fervente ottimista; torno disfatto dalla mia intervista esclusiva a quella meravigliosa creatura senziente, certamente dotata di intelligenza predittiva, che qualcuno vorrebbe servire nell'insalata.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(21/07/2010 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF