Sei in: Home » Articoli

I Tribunali "in rete"

Internet, si sa, semplifica la nostra vita. Ma che possa agevolarci anche quando dobbiamo far valere un nostro diritto è di certo una piacevole novità. Per il momento gli antesignani del "tribunale in rete" sono i gallesi che hanno attivato un sito (http://www.courtservice.gov.uk/) dove è possibile l'invio di un ricorso telematico. Non c'è bisogno di avvocati e i costi sono molto contenuti. Dobbiamo augurarci che presto questo sistema diventi la regola per risolvere anche le nostre liti.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(06/02/2002 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Avvocati: la pennichella può aiutare a vincere le cause
» Telecamere negli ospizi: approvata la prima legge regionale
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Milleproroghe: approvate le norme sugli avvocati
» Avvocati: via libera alla rottamazione dei debiti con la Cassa
In evidenza oggi.
Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF