Sei in: Home » Articoli

Cassazione: moglie puo' sparlare del marito con gli amici. Separazione, recriminazioni non possono essere motivo di colpa

La moglie puo' sparlare del marito con gli amici. Puo' dunque accusarlo di essere un 'pantofolaio' e di non garantirle un tenore di vita come lei vorrebbe. In caso di separazione, infatti, le lamentele della moglie non potranno essere motivo di colpa del fallimento matrimoniale, ma legittimi ''sfoghi''. Lo ha stabilito la Cassazione che ha respinto il ricorso di Antonio P., un magistrato napoletano che chiedeva che la colpa della separazione venisse attribuita alla moglie Maria Giulia M., 'rea', di lamentarsi in continuazione con gli amici avvocati della ''propensione casalinga del marito'' e del fatto che il consorte ''non le consentiva un'esistenza adeguata rispetto alle sue aspettative''. Per la Cassazione pero' sono del tutto legittime ''le aspettative personali di maggiori ricchezze ed agi''. Di qui la bocciatura del ricorso del marito al quale e' stata addossata la colpa del fallimento matrimoniale visto che l'uomo, esasperato dalle lamentele della moglie, se ne era andato di casa.
(22/04/2003 - Roberto Cataldi)
Le pių lette:
» Ogni causa č incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
» Il dictum della Cassazione: č reato mettere le corna in casa alla moglie!
» Il pignoramento
» Pipė in strada, multa da 10mila euro
» Bonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euro
In evidenza oggi
Bonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euroBonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euro
Controllare il conto degli avvocati viola la CEDUControllare il conto degli avvocati viola la CEDU
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF