Sei in: Home » Articoli

Notifica sentenza? Non costituisce messa in mora nel processo tributario

Secondo quanto stabilito dalla Corte di cassazione con la sentenza n. 15176 depositata il 23 giugno 2010, la notifica della sentenza non costituisce un atto di messa in mora. La Corte ha infatti precisato che si tratta di un atto che si differenzia dalla messa in more e che non rileva ai fini della decorrenza del termine per richiedere l'ottemperanza di sentenza passata in giudicato. “Nella fattispecie – si legge dalla motivazione della sentenza - non risulta posto in essere alcun atto di costituzione in more del Comune. Il richiamo alla messa in mora che più volte si legge nel ricorso è riferito alla notifica della sentenza (…) ma la notifica della sentenza effettuata a norma dell'art. 285 cpc è atto diverso dalla costituzione in mora ai sensi dell'art. 1219 cc, - come è evidente, per il processo tributario, dalla stessa formulazione del comma 3 della'rt. 70 del d.lgs. n. 546 del 1992 appena riportato – e non ne produce gli effetti (Cass. n. 15058 del 2003)”.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(30/06/2010 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Divorzio: arrivano gli hotel che aiutano le coppie a lasciarsi
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Accesso agli atti: dalla legge 241 alla riforma Madia
In evidenza oggi
Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionaliRisarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
Gratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocatiGratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF