Sei in: Home » Articoli

Sanzione all'amministratore della banca ridotta se versa in difficili condizioni personali ed economiche

In considerazione delle condizioni economiche, la sanzione contro l'amministratore della banca può essere ridotta, nonostante la gravità dei fatti commessi dall'imputato. Lo ha deciso la Seconda Sezione Civile, della Suprema Corte di cassazione con la sentenza n.14305, depositata il 15 giugno 2010. Secondo infatti il giudizio della Corte, “l'entità e la gravità delle varie infrazioni rilevate e contestate all'intero organo amministrativo (…) giustificano la valutazione dell'organo di controllo che, pur nella palese gravità delle infrazioni – frutto di condotta improntata a superficialità, imprudenza ed in palese dispregio della normativa bancaria -, contendendo l'importo della singola sanzione (…) ha tenuto conto anche delle condizioni personali dell'opponente, contemperandole con l'obiettiva esigenza disciplinare del provvedimento.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(21/06/2010 - Luisa Foti)
Le più lette:
» In arrivo il "congedo mestruale"
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Autovelox: nei centri abitati serve la pattuglia
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF