Sei in: Home » Articoli

Cassazione: si' a riconoscimento figlio a 'scoppio ritardato'. Anche se la madre si sposa e il marito intende adottarlo

Il padre naturale che, anche a distanza di anni si ravvede e decide di riconoscere il figlio, ha diritto al riconoscimento del bambino anche se quest'ultimo sta per essere adottato dall'uomo con il quale e' cresciuto e che nel frattempo e' diventato il marito della madre. Lo ha stabilito la Cassazione che, con la sentenza 5115, ha respinto il ricorso di Annalisa C., una signora romana che nel '97, in seguito ad una relazione con Vincenzo S., aveva dato alla luce Maria Letizia. La bimba non era stata riconosciuta dall'uomo e aveva preso il cognome della madre che, a distanza di poco tempo dalla nascita della bimba, si era sposata con un altro uomo che aveva deciso di adottare Maria Letizia, la figlia della moglie alla quale aveva imparato a voler bene come se fosse sua.
(15/04/2003 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Multa di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospetto
» Pensioni: allo studio lo sconto di tre anni per l'uscita anticipata delle donne
» Per amici e parenti l'avvocato può anche lavorare gratis
» Ciclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metri
» Separazione: va mantenuta la ex disoccupata anche se può trovarsi un lavoro
In evidenza oggi
Divorzio: addio all'assegno alla moglie che va a stare con un altroDivorzio: addio all'assegno alla moglie che va a stare con un altro
Come si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema CorteCome si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema Corte
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF