Sei in: Home » Articoli

Cassazione: si' a riconoscimento figlio a 'scoppio ritardato'. Anche se la madre si sposa e il marito intende adottarlo

Il padre naturale che, anche a distanza di anni si ravvede e decide di riconoscere il figlio, ha diritto al riconoscimento del bambino anche se quest'ultimo sta per essere adottato dall'uomo con il quale e' cresciuto e che nel frattempo e' diventato il marito della madre. Lo ha stabilito la Cassazione che, con la sentenza 5115, ha respinto il ricorso di Annalisa C., una signora romana che nel '97, in seguito ad una relazione con Vincenzo S., aveva dato alla luce Maria Letizia. La bimba non era stata riconosciuta dall'uomo e aveva preso il cognome della madre che, a distanza di poco tempo dalla nascita della bimba, si era sposata con un altro uomo che aveva deciso di adottare Maria Letizia, la figlia della moglie alla quale aveva imparato a voler bene come se fosse sua.
(15/04/2003 - Roberto Cataldi)
Le pių lette:
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Avvocati e professionisti: č nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
In evidenza oggi
Multe stradali non notificate: ricorso entro 30 giorni dalla cartellaMulte stradali non notificate: ricorso entro 30 giorni dalla cartella
Unioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sė alla stepchild adoptionUnioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sė alla stepchild adoption
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF