Sei in: Home » Articoli

Sezioni unite : impugnazione del fermo amministrativo

La Cassazione a sezioni unite con sentenza n. 11087 del 7 maggio 2010, superando le argomentazioni degli enti di riscossione, ha riconosciuto che il destinatario del preavviso di fermo ha un interesse specifico e diretto al controllo della legittimità sostanziale della pretesa che è alla base del preannunciato provvedimento cautelare. Nella massima si legge che Il preavviso di fermo per violazione del codice della strada è impugnabile dinanzi al giudice tributario. Esso riguarda una pretesa creditoria dell'ente pubblico di natura tributaria ed è impugnabile innanzi al giudice tributario, in quanto atto funzionale a portare a conoscenza del contribuente una determinata pretesa , rispetto alla quale sorge ex art.100 cpc l'interesse del contribuente alla tutela giurisdizionale per il controllo della legittimità sostanziale della pretesa impositiva , a nulla rilevando che detto preavviso non compaia esplicitamente nell'elenco degli atti impugnabili contenuto nell'art.19 del dlgs 31 dicembre 1992 n. 546, in quanto tale elencazione va interpretata in senso estensivo, sia in ossequio alle norme costituzionali di tutela del contribuente e di buon andamento della PA. La sentenza in oggetto ribadisce la corretta impostazione che tiene distinte le obbligazioni di natura tributaria da quelle di natura extratributaria come possono essere quelle dovute a titolo di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada.
Specifica che a nulla rileva che il preavviso non compaia esplicitamente nell'elenco degli atti impugnabili in quanto tale elencazione va interpretata in senso estensivo e precisa che Il destinatario del provvedimento di preavviso di fermo non deve aspettare l'effettività del provvedimento per agire in difesa dei suoi diritti; il destinatario del preavviso di fermo , sancisce la Cassazione, ha un interesse specifico e diretto al controllo della legittimità sostanziale della pretesa che è alla base del preannunciato provvedimento
(19/05/2010 - Elisa Barsotti)
Le più lette:
» Gli elementi del reato
» Avvocati matrimonialisti: l'alienazione parentale deve diventare reato
» Avvocato madre: arriva il legittimo impedimento per legge
» Divorzio: scacco matto all'assegno per la ex
» Canone Rai: ancora 6 giorni per chiedere l'esenzione
In evidenza oggi
Processo tributario: sentenza sospesa se il debitore non può pagareProcesso tributario: sentenza sospesa se il debitore non può pagare
Condominio: per la revoca dell'amministratore non serve l'avvocatoCondominio: per la revoca dell'amministratore non serve l'avvocato
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

La riforma del processo penale è legge
Le novità e il testo