Sei in: Home » Articoli

Craxi: Enimont, Cassazione motiva post mortem dopo 3 anni

Roma - (Adnkronos) - Motivazioni post mortem e con tre anni di ritardo dalla sentenza Enimont per Bettino Craxi, l'ex segretario dello Psi deceduto ad Hammamet il 19 gennaio del 2000. La Seconda sezione penale oggi ha infatti depositato le motivazioni con le quali il 6 marzo del 2000 aveva affrontato il ricorso presentato da Craxi, Michele Viscardi e Michele D'Adamo. Nel verdetto, comunque, i giudici di Cassazione non hanno potuto fare altro che constatare l'estinzione dei reati in seguito al decesso. Respinti invece i ricorsi degli altri due ricorrenti.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/04/2003 - Adnkronos)
Le più lette:
» Avvocati: la pennichella può aiutare a vincere le cause
» Telecamere negli ospizi: approvata la prima legge regionale
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Milleproroghe: approvate le norme sugli avvocati
» Avvocati: via libera alla rottamazione dei debiti con la Cassa
In evidenza oggi.
Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF