Sei in: Home » Articoli

Legge comunitaria 2009: il disegno di legge è all'esame del Senato

È stato approvato lo scorso 21 aprile il disegno di legge comunitaria 2009. In particolare, le “Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee - Legge comunitaria 2009” sono ora passate all'esame del Senato della Repubblica. Il provvedimento si divide in tre capi: il primo stabilisce le procedure per adempiere agli obblighi comunitari con il conferimento di deleghe al Governo che recepiscano le direttive riportare negli allegati A e B del disegno di legge; inoltre, sempre il primo capo, si occupa di adottare disposizioni in materia di sanzioni amministrative e penali derivanti dalla violazioni degli obblighi comunitari. Ci sono poi disposizioni per adottare testi unici finalizzati a coordinare le direttive comunitarie.
Il secondo capo invece si interessa delle disposizioni per l'adempimento delle direttive di specifici principi e criteri di delega legislativa (come emerge dal comunicato diffuso dal governo, si tratta della direttiva 2008/46/CE sulle prescrizioni minime di sicurezza e di salute relative ai campi elettromagnetici e dell'abrogazione della norma (art. 14, comma 8, della legge 82/2006) che impone ai laboratori di analisi di effettuare la ricerca sistematica dei denaturanti previsti dalla stessa legge. L'ultimo capo, infine, riguarda le disposizioni in materia di lotta alle frodi e alle falsificazioni.
Vedi allegato
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(09/05/2010 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Regime dei minimi: com'era e com'è
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Negoziazione assistita senza notaio: Aiga, ora spazio agli avvocati
In evidenza oggi
Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionaliRisarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF