Sei in: Home » Articoli

Legge comunitaria 2009: il disegno di legge è all'esame del Senato

È stato approvato lo scorso 21 aprile il disegno di legge comunitaria 2009. In particolare, le “Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee - Legge comunitaria 2009” sono ora passate all'esame del Senato della Repubblica. Il provvedimento si divide in tre capi: il primo stabilisce le procedure per adempiere agli obblighi comunitari con il conferimento di deleghe al Governo che recepiscano le direttive riportare negli allegati A e B del disegno di legge; inoltre, sempre il primo capo, si occupa di adottare disposizioni in materia di sanzioni amministrative e penali derivanti dalla violazioni degli obblighi comunitari. Ci sono poi disposizioni per adottare testi unici finalizzati a coordinare le direttive comunitarie.
Il secondo capo invece si interessa delle disposizioni per l'adempimento delle direttive di specifici principi e criteri di delega legislativa (come emerge dal comunicato diffuso dal governo, si tratta della direttiva 2008/46/CE sulle prescrizioni minime di sicurezza e di salute relative ai campi elettromagnetici e dell'abrogazione della norma (art. 14, comma 8, della legge 82/2006) che impone ai laboratori di analisi di effettuare la ricerca sistematica dei denaturanti previsti dalla stessa legge. L'ultimo capo, infine, riguarda le disposizioni in materia di lotta alle frodi e alle falsificazioni.
Vedi allegato
(09/05/2010 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Autovelox: obbligo di doppia segnalazione
» Avvocati: quali sanzioni in caso di mancato preventivo?
» Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
» Legge Gelli-Bianco: un quadro di sintesi della riforma della responsabilità medica
» Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
In evidenza oggi
Multa di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minoriMulta di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minori
Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF