Sei in: Home » Articoli

Clausole abusive nei contratti con i consumatori

Ancora una condanna della Repubblica Italiana da parte delle Corte di Giustizia (sentenza 24/01/ 2002). Questa volta per non aver recepito integralmente l'art. 7, n. 3 della direttiva del Consiglio 5/4/93, 93/13/CEE, concernente le clausole abusive nei contratti con i consumatori. Lo scopo della direttiva, infatti, secondo la Commissione, è quello di far cessare l?inserzione di queste clausole nei contratti stipulati tra professionisti e consumatori. La Commissione ha osservato che l'art. 1469 sexies del codice civile "consente di convenire in giudizio solo i professionisti o le associazioni di professionisti che utilizzano clausole abusive, il che limiterebbe gli effetti preventivi dell'azione inibitoria prevista dall'art. 7 della direttiva". Occorrerebbe invece garantire che il procedimento possa essere promosso anche contro le organizzazioni professionali o altri professionisti che ne consigliano l'inserimento.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(02/02/2002 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF