Sei in: Home » Articoli

In libreria: Commento alla nuova sicurezza del lavoro

sicurezza lavoro id8337
Il volume è un commento ragionato della nuova disciplina sulla sicurezza, che appare ora come un vero e proprio Testo Unico, e risulta essenziale per potersi destreggiare nella normativa derivata dalla riforma del D.Lgs. n. 81 del 2008, attuata attraverso il D.Lgs. n. 106 del 2009. L'obiettivo dichiarato di semplificare gli adempimenti porta alla necessità di avere uno strumento di facile lettura, corredato da giurisprudenza e sistema sanzionatorio, che analizzi non solo le principali novità, ma ponga anche in risalto i principi della precedente normativa, per una valutazione complessiva del testo risultante. Le innovazioni riguardano i principi cardine della responsabilità e le relative sanzioni, ridisegnando gli stretti confini della posizione di garanzia del datore di lavoro e responsabilità personale di tutti gli attori della sicurezza, dai lavoratori, al preposto, al medico competente, ai progettisti e fabbricanti, per estendersi ai lavoratori autonomi. Rilevante risulta l'intervento sull'apparato sanzionatorio per quanto concerne le sanzioni penali detentive e, in parte, quelle pecuniarie per datori di lavoro e dirigenti, preposti e medici competenti, progettisti e fabbricanti. Il testo, semplice e schematico, costituisce una guida pratica della sicurezza del lavoro, e risulta di facile per chiunque voglia comprendere le questioni legate a tale materia. L'ampiezza dei temi ed il continuo riferimento ad altre leggi di complemento hanno indotto gli autori ad aggiungere un cd rom, in cui potranno essere reperiti gli Allegati e la normativa essenziale in materia di sicurezza sul lavoro.
Fernanda Cervetti e Monica Spriano, Giappichelli, 2010, Torino, p. 571, euro 65,00
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(29/04/2010 - Amedeo Pisanti)
Le più lette:
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
» Lavoro: la pausa caffè non è reato
» Semaforo giallo: quando scatta la multa?
In evidenza oggi.
Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
Carcere fino a 6 mesi e obbligo di ripulire per chi sporca edifici e mezzi
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF