Sei in: Home » Articoli

Consumatori: occorre intervenire con forza contro il caro prezzi dei carburanti

L'osservatorio Federconsumatori, ha svolto una verifica sui prezzi del carburante ripercorrendo il periodo in cui la benzina era arrivata a 1.40-1.42 ossia agli stessi valori di quelli attuali. Nel periodo Aprile-Maggio 2008 la quotazione era di 115-120 dollari al barile mentre oggi la media è di 82-83 dollari. Risulta evidente, dunque, secondo quanto si comunica in una nota congiunta di Adusbef e Federconsumatori, che qualcosa non va. E non servono a nulla, spiegano le associazioni, "le difese che qualcuno prende a favore dei Petrolieri, confrontando in maniera sciagurata la media del gennaio 2010 con la punta di un solo giorno, quello odierno, poiche' gli aumenti di prezzo si sono verificati ingiustificatamente da piu' giorni se non addirittura da piu' settimane". "Cosa si aspetta allora - concludono - ad intervenire con forza e determinazione da parte di chi ha responsabilita' istituzionali, come da sempre richiesto dalle nostre associazioni? ''.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(04/04/2010 - Notiziario)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF