Sei in: Home » Articoli

Cassazione: ritenute INPS vanno versate anche per il 'nero'

Roma - (Adnkronos) - I datori di lavoro sono tenuti a versare le ritenute previdenziali all'Inps anche per le retribuzioni 'in nero' concordate con i loro dipendenti. Lo ha stabilito la Cassazione che, ribaltando la decisione del Tribunale di Trento, ha accolto il ricorso della Procura contro l'assoluzione di un datore di lavoro che non aveva versato all'Inps le ritenute relative alle retribuzioni non registrate in busta paga. Secondo la Suprema Corte ''l'esistenza di un rapporto di lavoro di natura onerosa rappresenta condizione sufficiente per originare l'obbligo - a carico del datore di lavoro - di effettuare e versare le ritenute, previste dalla legge 638/1983 nell'interesse collettivo dei lavoratori''. Anche perche' ''la misura complessiva della retribuzione viene determinata tenendo pure conto proprio del carico previdenziale''.
(02/04/2003 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Inammissibile il ricorso? Cassazione condanna il difensore in proprio al pagamento delle spese legali
» Avvocati: polizze assicurative da adeguare entro l'11 ottobre
» È lecito girare nudi per casa?
» Multa di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospetto
» Ciclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metri
In evidenza oggi
Per amici e parenti l'avvocato può anche lavorare gratisPer amici e parenti l'avvocato può anche lavorare gratis
Animali in condominio: gli odori sgradevoli sono reatoAnimali in condominio: gli odori sgradevoli sono reato
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF