Sei in: Home » Articoli

Multa da annullare se il trasgressore non viene sentito a discolpa pur avendolo richiesto

Ponendosi in ragionata antitesi con una recente pronuncia delle Sezioni Unite della Cassazione il Giudice di Pace di Palermo ha accolto l'opposizione alla sanzione amministrativa irrogata dal Prefetto del Capoluogo di Regione che aveva omesso di disporre l'audizione dell'interessato; la decisione è imperniata sulla lettera dell'Art. 18 della Legge n°689 del 1981, che prevede che "l'amministrazione determini la somma dovuta per la violazione e ne ingiunga il pagamento, sentiti gli interessati, ove questi ne abbiano fatto richiesta". Il ragionamento del Dott. Vincenzo Vitale, estensore della sentenza depositata il 12 marzo 2010, si dipana in controluce con le motivazioni contenute nella pronuncia n°1786 pubblicata il 28 gennaio 2010 dalle Sezioni Unite, sottoponendola a vaglio critico in nome di un vero e proprio obbligo di audizione che sorge in capo all'amministrazione, ovviamente stando al pensiero del GdP di Palermo; qualche tempo fa, vale a dire il 26 febbraio 2010, il Portale aveva reso nota altra pronuncia del medesimo Dott. Vincenzo Vitale sulla differente tematica della multa da annullare se pagabile soltanto alle Poste.
(01/04/2010 - Avv.Paolo Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos'è e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Carta d'identità elettronica: al via da oggiCarta d'identità elettronica: al via da oggi
Contratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitoreContratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitore
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF