Sei in: Home » Articoli

Tar Piemonte: va sempre comunicata la decurtazione punti all'automobilista

In caso di sanzione per violazione del codice della strada che comporti anche la decurtazione di punti dalla patente, è necessario che tale decurtazione sia sempre comunicata all'automobilista. In mancanza si va a precludere la possibilità al trasgressore di venire a conoscenza della progressiva diminuzione dei punti e di attivarsi per frequentare gli appositi corsi di recupero istituiti con il d.m. del 29 luglio 2003. E' quanto annota il Tar Piemonte (sentenza 667/2010) spiegando che una simile omissoine è in contrasto con la ratio stessa dell'istituto della patente a punti. In particolare - scrive il Tribunale amministrativo - si andrebbe a configurare una violazione dell'art. 126-bis del codice della strada in base al quale ad ogni violazione deve seguire non solo la decurtazione dei punti ma anche la comunicazione al trasgressore per consentirgli di “riparare” alla violazione commessa non solo frequentando i corsi ma anche prendendo coscienza della necessità di rispettare le norme del codice della strada.
(09/02/2010 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Riforma giudici di pace: da oggi in vigore
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Assegno sociale: è compatibile con la pensione di reversibilità?
» Il pignoramento del conto cointestato
» Il perfezionamento della notifica di un atto giudiziario consegnato a persona diversa dal destinatario
In evidenza oggi
Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
Vaccini: entro il 10 settembre o niente asilo anche se si paga la multaVaccini: entro il 10 settembre o niente asilo anche se si paga la multa
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Cassazione: Il giudizio di responsabilità del magistrato proposto dalla parte non integra motivo di ricusazione
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF