Sei in: Home » Articoli

Inps: assegni familiari, rivalutazione limiti di reddito

A partire dal 1° gennaio 2010 sono stati rivalutati sia i limiti di reddito familiare ai fini della cessazione o riduzione della corresponsione degli assegni familiari e delle quote di maggiorazione di pensione, sia i limiti di reddito mensili per l'accertamento del carico ai fini dei diritto agli assegni stessi. E' quanto illustra la Circolare n.2/2010 con la quale l'Inps ha emanato chiarimenti per l'anno 2010 in materia di assegni familiari e quote di maggiorazione di pensione. In particolare, il trattamento minimo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti risulta fissato dal 1° gennaio 2010 e per l'intero anno nell'importo mensile di euro 460,97. In relazione a tale trattamento, i limiti di reddito mensili da considerare ai fini dell'accertamento del carico (non autosufficienza economica) e quindi del riconoscimento del diritto agli assegni familiari risultano cosė fissati per tutto l'anno 2010:
- euro 649,19 per il coniuge, per un genitore, per ciascun figlio od equiparato;
- euro 1136,08 per due genitori.
I nuovi limiti di reddito valgono anche in caso di richiesta di assegni familiari per fratelli, sorelle e nipoti.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/03/2010 - Francesca Bertinelli)
Le pių lette:
» La successione legittima
» Due multe da 286 euro e salvi la patente
» Al via gli sportelli per fare ricorso senza avvocati
» Vacanze gratis Inps: domande entro il 16 marzo
» Avvocati: via libera ai 6 mesi di pratica anticipata per i laureandi
In evidenza oggi.
Tirocini giudiziari: al via le borse di studio da 400 euro. Domande entro il 26 marzo
Al via gli sportelli per fare ricorso senza avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF