Sei in: Home » Articoli

Governo: on-line elenco banche aderenti fondo garanzia nuovi nati

Secondo quanto rende noto il Consiglio dei Ministri, è disponibile on-line l'elenco delle banche che aderiscono all'iniziativa del “Fondo di garanzia ai nuovi nati”. Il governo fa sapere che il 20 gennaio comincerà la campagna di comunicazione al fine di informare tutti i genitori interessati all'iniziativa governativa. Il fondo prevede la possibilità di fare un prestito di 5 mila euro a tassi agevolati per le famiglie con bambini nati o adottati dal 2009 al 2011. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del regolamento di attuazione e con la firma del protocollo tra il sottosegretario alle Politiche della famiglia, Carlo Giovanardi, e l'Abi (Associazione Bancaria Italiana), l'iniziativa è diventata già operativa.
In seguito al protocollo, sono state firmate le singole convenzioni con le banche e gli intermediatori finanziari. Il governo fa sapere che l'adesione da parte delle banche al protocollo d'Intesa è facoltativa e la concessione del prestito sarà valutata autonomamente dagli intermediari finanziari. Tutti coloro che esercitano la potestà genitoriale dei bambini nati tra il 2009 e il 2011 sono ammessi alla garanzia del fondo. Per ulteriori informazioni sulle aderenti, http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/fondonuovinati/index.html
(23/01/2010 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Processo civile: l'opposizione all'esecuzione
» Processo civile: l'opposizione agli atti esecutivi
» Divorzio: in arrivo gli accordi prematrimoniali
» I figli devono garantire assistenza morale e materiale ai genitori anziani
» Carta identità elettronica: come richiederla
In evidenza oggi
Risonanza magnetica: i diritti del pazienteRisonanza magnetica: i diritti del paziente
Divorzio: in arrivo gli accordi prematrimonialiDivorzio: in arrivo gli accordi prematrimoniali
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF