Sei in: Home » Articoli

Cassazione: la casa? E' di entrambi anche se lei rinuncia. In caso di separazione va divisa pure se intestata solo a uno dei due

Roma - (Adnkronos) - La casa coniugale? In caso di separazione spetta ad entrambi anche se la compra soltanto il marito e la moglie vi rinuncia per iscritto. Se la coppia si e' sposata in comunione dei beni, la proprieta' va divisa anche se, al momento dell'acquisto, e' stata intestata soltanto al consorte. Lo ha stabilito la Cassazione che, contrariamente a due gradi di giudizio opposti, ha accolto il ricorso di Assunta Z., una signora di Bolzano che dopo essersi separata dal marito Franco B. e dopo aver rinunciato alla casa coniugale, rivendicava ora l'assegnazione di meta' dell'appartamento. I coniugi si erano sposati in regime di comunione legale dei beni.
Al momento dell'acquisto, pero', il marito aveva sborsato fino all'ultimo centesimo per comprare casa e la moglie aveva acconsentito a che fosse lui ad intestarsi la proprieta', firmando la rinuncia alla proprieta'.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(13/03/2003 - Adnkronos)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
» Isee: il software Inps per calcolarlo online
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF