Sei in: Home » Articoli

Dimissioni per giusta causa ed indennitÓ di mobilitÓ

L'Inps, con messaggio n. 25942/2009, chiarisce che il lavoratore percettore dell'indennitÓ di mobilitÓ decade da tale trattamento in caso di instaurazione di un rapporto di lavoro dipendente a tempo indeterminato. Se successivamente lo stesso lavoratore rassegna le proprie dimissioni per giusta causa ha diritto alla reiscrizione nelle liste di mobilitÓ e alla percezione del relativo trattamento integrativo per il periodo corrispondente alla parte residua non goduta decurtata del periodo di attivitÓ lavorativa. Infatti, chiarisce l'Inps che le dimissioni per giusta causa, determinate nella fattispecie in esame, dal mancato pagamento della retribuzione, comportano un'interruzione involontaria del rapporto di lavoro, in quanto addebitabile al comportamento del datore di lavoro
(27/12/2009 - Francesca Bertinelli)
Le pi¨ lette:
» Il rifiuto di sottoporsi ad alcoltest pu˛ risultare non punibile
» In arrivo gli sportelli di prossimitÓ, dove non ci sono pi¨ i tribunali
» Avvocati e professionisti: Ŕ nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Fermo amministrativo: la giurisdizione
» Obbligare la moglie a discutere Ŕ reato
In evidenza oggi
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Avvocati e professionisti: Ŕ nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: Ŕ nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF