Sei in: Home » Articoli

Welfare: Protocollo d'Intesa con i soggetti abilitati alla gestione degli adempimenti in materia di lavoro e previdenza

Protocollo d'intesa con i Consigli Nazionali degli Ordini professionali: è questa la proposta del Ministero del Welfare al fine di rendere efficace l'iter di verifica ispettiva contro abusivismo professionale e per creare un raccordo più stretto di carattere istituzionale, per assicurare soluzioni condivise sulle problematiche tenico-operative. Sul sito del Ministero del Welfare è possibile scaricare il fac-simile del protocollo d'intesa predisposto della Direzione generale per l'Attività Ispettiva, in cui viene prevista l'istituzionalizzazione di tavoli tecnici “al fine di esaminare le problematiche tecniche operative connesse all'attività di vigilanza in materia lavoro ed individuarne le possibili soluzioni”, nonché di verificare i rapporti tra personale ispettivo e i singoli Consigli Nazionali degli Ordini Professionali (art.1, fac-simile del protocollo d'intesa). Gli artt. 3 e 4 si occupano del “contrasto all'abusivismo professionale” e del “corretto svolgimento delle verifiche ispettive”. Come si legga dalla nota diffusa dal Ministero del Welfare, gli ordini professionali e le Associazioni di categoria possono contattare la direzione generale per raggiungere le necessarie intere per la sottoscrizione del protocollo.
(05/12/2009 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Il contratto di locazione - contenuto e forma. Con fac-simile
» Affido condiviso: i figli restano nella casa familiare, saranno i genitori ad alternarsi
» Avvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studio
» Violenza donne: arriva il braccialetto obbligatorio per gli stalker e il risarcimento statale per le vittime
» Auto: dal 2018 con il documento unico per chi non paga il bollo radiazione sicura
In evidenza oggi
Avvocati: la segretezza della corrispondenza tra colleghi prevale anche sul diritto di difesaAvvocati: la segretezza della corrispondenza tra colleghi prevale anche sul diritto di difesa
Divorzio: assegno solo a chi guadagna meno di mille euro al meseDivorzio: assegno solo a chi guadagna meno di mille euro al mese
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF