Sei in: Home » Articoli

Il Ministero interviene sulla natura del contratto di apprendistato

Con risposta ad interpello 12.11.2009, n. 79 il Ministero del Lavoro chiarisce che l'apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato, dal quale il datore di lavoro può recedere solo per giusta causa o giustificato motivo, anche anteriormente alla scadenza del termine per il compimento dell'addestramento, senza incorrere negli obblighi risarcitori caratteristici del recesso anticipato previsti per il contratto a tempo determinato. È dunque un contratto che ha una sua precisa durata, ma nello stesso tempo è al di fuori della disciplina generale del contratto a termine.
L'apprendistato ha sempre presentato una natura mista di rapporto formativo con scambio di lavoro e retribuzione. Recesso del datore di lavoro alla prevista scadenza del contratto di apprendistato: la legge lo consente nel rispetto dei termini di preavviso o, in mancanza, nell'erogazione della relativa indennità sostitutiva. Recesso del datore di lavoro durante lo svolgimento del rapporto: il datore può recedere solo in presenza di una giusta causa o di un giustificato motivo, con la conseguenza che l'apprendista, in mancanza ha diritto alle stesse tutele ( reali o obbligatorie) di riammissione nel proprio posto di lavoro. ( Corte Cost. sent. 169/1973).
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(29/11/2009 - Francesca Bertinelli)
Le più lette:
» Ddl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
» Catasto: è gratuita la consultazione delle visure
» PAS: non è una patologia ma un comportamento illecito
» WhatsApp: solo 2 minuti di tempo per cancellare i messaggi
» Diritto di famiglia: è possibile imporre al minore di frequentare l'altro genitore?
In evidenza oggi
Equitalia: senza prova della notifica delle cartelle la procedura esecutiva è nullaEquitalia: senza prova della notifica delle cartelle la procedura esecutiva è nulla
Migranti: i minori non potranno mai essere respinti. Ok alla nuova leggeMigranti: i minori non potranno mai essere respinti. Ok alla nuova legge
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF