Sei in: Home » Articoli

La successione di contratti a termine nel pubblico impiego

La Corte d'Appello di Napoli (4 marzo 2009) sostiene che la violazione delle norme previste in materia di assunzione con contratto di lavoro a tempo determinato nell'ambito del pubblico impiego non determina mai la trasformazione del rapporto lavorativo in un rapporto a tempo indeterminato, sia perché espressamente escluso dal dato normativo( T.U. 165/2001) , sia perché l'eventuale conversione contrasterebbe in maniera insanabile con il principio del pubblico concorso di cui all'art. 97, comma 3, Cost. La norma, infatti, dispone espressamente che "Agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni si accede mediante concorso, salvo i casi stabiliti dalla legge".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(30/12/2009 - Francesca Bertinelli)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Divorzio: arrivano gli hotel che aiutano le coppie a lasciarsi
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Accesso agli atti: dalla legge 241 alla riforma Madia
In evidenza oggi
Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionaliRisarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
Gratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocatiGratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF