Sei in: Home » Articoli

Autonomi non iscritti all'ordine: Nidil Cgil, afire su fisco e previdenza

Il segretario generale di Nidil Cgil, Filomena Trizio, è intervenuta sulla situazione dei lavoratori autonomi muniti di partita iva ma 'monocommittente'. Questi non essendo iscritti agli ordini professionali non hanno le stesse tutele degli altri lavoratori autonomi. "I temi su cui agire sono sostanzialmente tre: fisco, previdenza e capacita' di aggiornare le proprie professionalita' e la propria formazione. Ma il terreno in cui operano questi lavoratori e' particolare: sono a mezza strada tra lavoro autonomo, parasubordinato e lavoro dipendente 'camuffato', e questo di certo non semplifica le tutele". Oggi chi è titolare di partita iva, spiega la Tizio, deve pagarsi i contributi da se, con la possibilita' di rivalsa sul committente, nel senso che può chiedere alla propria azienda il 4% dell'ammontare.
"Una delle richieste contenute nella nostra petizione - aggiunge Tizio - e' di far diventare questa possibilita' obbligatoria, e destinare questi fondi alla previdenza integrativa". In relazione alla retribuzione - afferma il segretario generale, "si dovrebbe cercare di fissare dei minimi, legati ai contratti previsti per ogni professionalita' e poi naturalmente agire sugli ammortizzatori sociali".
Altre informazioni su questo argomento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(11/11/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF