Sei in: Home » Articoli

Mandaisoldiacasa.it: la nuova iniziativa del Ministero degli Affari esteri

Mandaisoldiacasa.it. È il nuovo sito, promosso dal Ministero degli affari esteri, attraverso cui tutti gli immigrati potranno, gratuitamente, inviare il danaro al proprio paese d'origine: lo rendo noto la Presidenza del Consiglio dei Ministri. La presentazione dell'iniziativa è avvenuta nei giorni scorsi nel corso della Conferenza Internazionale sulle rimesse, organizzata dal Ministero Affari Esteri e in collaborazione con la Banca Mondiale. Il tutto rientra nell'ambito della Presidenza Italiana del G8. Il sito nasce grazie all'aiuto OIM (Organizzazione Internazionale delle Migrazioni), ACLI, ARCI, ARCS, Banca Etica, CeSPI (Centro Studi di Politica Internazionale), ETIMOS, IPSIA, UCODEP, WWF Italia e grazie al contributo e all'interesse del Ministero degli Affari Esteri (Direzione Generale per la cooperazione allo sviluppo e Direzione Generale cooperazione economica e finanziaria multilaterale). Il ministro Franco Frattini, durante la conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa, ha dichiarato che nell'anno precedente ci sono state rimesse per 338 miliardi di dollari “con un dimezzamento dei costi ci saranno 15-20 miliardi di dollari in più l'anno”. Il sito, un vero e proprio strumento di pubblica utilità, garantirà tutte le informazioni su operatori, costi e tempi delle rimesse e permetterà l'inclusione finanziaria dei migranti.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(12/11/2009 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Mediazione e negoziazione assistita: casi di obbligatorietà e aspetti procedurali
» Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Milleproroghe: le misure per gli avvocati
» L'appello incidentale nel processo del lavoro
In evidenza oggi.
Falsi certificati di malattia: carcere e multe fino a 1.600 euro anche per il medico
Avvocati: nullità della notifica dell'atto di appello eseguita nei confronti del difensore non più iscritto all'albo
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF