Sei in: Home » Articoli

Fisco: consulenti lavoro, necessaria una cedolare secca del 20% su locazioni

I Consulenti del Lavoro propongono una nuova forma di imposizione fiscale per i redditi da locazioni che sia rappresentata da una cedolare secca del 20% calcolata su una base imponibile affrancata del 15% del reddito prodotto. Intervenendo sul quotidiano 'Italia Oggi', i Consulenti spiegano che "il canone di locazione potrebbe essere tassato fuori dal reddito complessivo attraverso un trattamento fiscale oggettivo che non sottintenda alle condizioni reddituali (soggettive) del contribuente; cio' per contrastare drasticamente l'evasione e l'elusione fiscale sui redditi derivanti dalle locazioni.
[...] "La primaria finalita' di contrastare il fenomeno, ormai diffuso, delle locazioni illegali, attraverso il meccanismo semplice di una tassazione separata e agevolata, puo' accelerare il processo di emersione degli affitti che sfuggono al fisco, influendo realmente sulla riduzione dell'evasione fiscale dei redditi di locazione percepiti e mai dichiarati. Cio' potrebbe rappresentare, nel contesto macro-economico, un vero rilancio degli affitti a un canone ribassato e accettabile per molte famiglie a basso reddito, che sempre piu' spesso si trovano a far di conto con un mercato immobiliare poco concorrenziale".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(28/10/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF