Sei in: Home » Articoli

Ricorso per l'efficienza della Pubblica amministrazione: la Class action nella P.A.

Secondo quanto si apprende da una nota diffusa dal Governo, è stato approvato nei gironi scorsi, uno schema di decreto legislativo che, attuando una specifica delega conferita al Governo, dovrebbe introdurre nel nostro ordinamento l'istituto del ricorso per ricorso per l'efficienza delle Amministrazioni e dei concessionari di servizi pubblici: la “class action” della Pubblica Amministrazione. Il decreto regolerà anche la relativa disciplina processuale e permetterà quindi una tutela giurisdizionale degli interessati nei confronti delle Amministrazioni che si discostano dagli standard di riferimento.
La delega al governo per il decreto legislativo, è stata conferita della legge 15/2009 (“Delega al Governo finalizzata all'ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e alla efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni nonché disposizioni integrative delle funzioni attribuite al Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro e alla Corte dei conti”). L'istituto servirà quindi alla valutazione delle strutture e dei dipendenti delle amministrazioni pubbliche e mira a recuperare l'efficienza dell'apparato pubblico. Per ulteriori informazioni www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/class_action_pa/
(26/10/2009 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos'è e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Carta d'identità elettronica: al via da oggiCarta d'identità elettronica: al via da oggi
Contratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitoreContratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitore
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF